BIOGRAFIA

Susy Carraturo, poetessa, scrittrice e novellista è nata a Napoli il 30 giugno 1964, di formazione letteraria moderna, ritrova nei precursori come Edgard Alain Poe un poetare incisivo e dolce tra rinuncia, fede, abnegazione e conforto. Punti culminanti del suo “leitmotiv” sono evidenziati nell’opera ” I pensieri di Susette, la melodia della felicità” dove le declinazioni del pathos sono di una risoluzione più ampia ed evidente. Lo stile e la profondità della scrittura scrutano gli abissi dell’anima, facendo emergere i germogli di una letteratura sempre più viva e convincente che scivola con fluidità e freschezza, ”talvolta trasudando tormento ”.

SENZA L’ANIMA

Vagano i nostri corpi
senza l’anima,
nell’aria gelida della notte,
che ci trasforma in allieni .

Per essere vivi ci cerchiamo,
sotto la pelle il fuoco.
Mani che si cercano,
bocche disperate…
vogliose di baci, mai sazi di noi;

facciamo l’amore e poi ancora l’amore,
stretti in un solo abbraccio
senza muoverci mai,
stretti… sino a fermare il fiato;
paura di perderci ancora.

ORIZZONTI INESPLORATI

Prigioniera di un dolore nel mio guscio,
folle
rido e m’innamoro.

Occorrono cuore e anima
per vedere e sentire la mia assenza.

Leggimi per attingere
la cosa più bella al mondo.

Orizzonti inesplorati
dell’amore,
abbracci con tutto il cuore.


UN’ALTRA GUERRA

E forse io solo so ancora
che visse… l’amore,

nel buio non si vede il tesoro
che ho custodito in uno scrigno segreto.

Ascolta il mio respiro,
parlare senza parole,
allora scrivo, quello a voce non so dire.

Istanti fatti di eternità,
vago come un’anima persa,

respiro aliti di vento
e mi sento come una goccia di pioggia,

mentre mi scoppia il cuore
un’ amarezza lancinante.
Questa è un’altra guerra
che ho combattuto
e perso.


DONNE

Sono belle le donne
che illuminano il mondo
con un sorriso,

che hanno il sole sul viso
e l’inverno nel cuore.

Donna è passione,
emozione,
profumo di vita e malinconia,
supera le sconfitte,
esce incolume dalle tempeste,

ha sempre una scintilla di energia nuova
soffoca il pianto, i singhiozzi
le fragilità, le cicatrici
dietro un rossetto rosso.

Donna fa l’amore
donandoti l’anima,
vive a ritmi vertiginosi,
si abbraccia forte
e come per un’antica magia
trova la forza.

È bello l’amore!
È bello amare la donna.

ALBE E TRAMONTI

Chissà perché iniziamo tardi
a vivere davvero,
senza inutili bagagli e liberi.

Difficile scegliere la libertà,
scegliere qualcuno
che aspetta i nostri baci,
le nostre carezze
con occhi raggianti,
che può trasmetterci
quei brividi sconosciuti,
che fanno vivere il cuore.

Godere di albe e tramonti
che fanno la storia di noi .

Stupido chi perde l’opportunità
di vivere l’amore,
non libera le sue emozioni,
non accarezza l’idea.
Ogni singolo istante
di amare e lasciarsi amare,
nella totale semplicità.

Susy Carraturo

Tutti i diritti riservati all’autrice

Susy Carraturo

Pubblicato anche su Verso – spazio letterario indipendente:

https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com/2021/09/07/ritratti-susy-carraturo-cinque-poesie-scelte/?preview=true