© Ansa Donna uccisa nel Veronese: fermato un vicino di casa che confessa | Forse si era “intromessa” in un litigio

E’ stato fermato domenica sera dalla polizia stradale il presunto responsabile dell’omicidio di Chiara Ugolini, la 27enne trovata senza vita nel suo appartamento a Calmasino di Bardolino (Verona).

Emanuele Impellizzeri, un vicino di casa di 38 anni, è stato intercettato all’altezza del casello di Firenze Impruneta, mentre percorreva la A1 a bordo di una moto in direzione Roma.

Fermato un vicino di casa che confessa | Forse si era “intromessa” in un litigioLa giovane lavorava in uno dei locali di proprietà del padre del fidanzato.

Al momento del delitto Chiara Ugolini era sola in casa, dove era tornata dopo aver staccato dal lavoro. La ragazza è stata trovata dal fidanzato con una ferita alla testa.Chiara uccisa per vendetta? Si era intromessa in un litigio – Ancora non è stato stabilito il movente alla base dell’omicidio di Chiara ma si fra strada l’ipotesi che Emanuele Impellizzeri covasse un risentimento perché la 27enne, allarmata dalle grida dell’uomo, si era intromessa, qualche giorno prima, in un alterco tra lui e la compagna.

E’ tuttavia solo un’ipotesi, su cui dovranno fare chiarezza gli investigatori che si occupano del caso… continua su: Sorgente: Donna uccisa nel Veronese: fermato un vicino di casa che confessa | Forse si era “intromessa” in un litigio