© Redazione

Sarebbe profondamente pentito per quanto accaduto il 20enne che l’altra sera ha ucciso a pugni il 40enne Paolo Caprio in una stazione di servizio di Bitonto. «Si sente davvero smarrito, il suo primo pensiero è andato alla vittima, non aveva alcuna intenzione di uccidere quell’uomo e si dice pentito di quanto accaduto». A parlare è Giovanni Capaldi, difensore di Fabio Giampalmo che si trova in carcere in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario aggravato… continua su: Sorgente: Uomo ucciso a Bitonto, parla il difensore del 20enne reoconfesso: «Pentito di ciò che ha fatto»