CastelfrancoVeneto e San Zenone degli Ezzelini (TV)

Dal 18 settembre 2021 al 16 gennaio 2022, una mostra sull’artista veneto tra XIX e XX secolo tra Castelfranco Veneto e San Zenone degli Ezzelini, rispettivamente luogo di nascita e di morte del pittore.

Ospitata su due sedi, il Museo Casa Giorgione a Castelfranco e Villa Marini Rubelli a San Zenone, la mostra è la prima esposizione monografica dedicata a Bordignon: le oltre 60 tele dell’artista, ai quali si aggiungono schizzi e bozzetti, saranno confrontati con i lavori di altri pittori contemporanei (Ciardi, Zandomeneghi, Milesi, etc), in un percorso espositivo che racconterà l’evoluzione artistica del pittore, dal realismo al simbolismo.

Bene si evidenzia la vicinanza spirituale dell’artista al mondo povero e disagiato delle campagne, visto come depositario di profonda spiritualità e idealizzato per i suoi valori morali.

L’esposizione si qualifica inoltre come un’importante opera corale, che vede il coinvolgimento, oltre che dei due Comuni capofila, di altri undici comuni (Altivole, Asolo, Bassano del Grappa, Cassola, Cartigliano, Castello di Godego, Loria, Maser, Monfumo, Riese Pio X e Rosà), che ospitano ventuno siti, valorizzati dalla realizzazione di tre itinerari sul territorio pedemontano, che, attraverso brochure, totem e segnaletica ad hoc, rimarranno attivi anche dopo la fine della mostra.