“Portami lontano dai fantasmi delle mie paure, cucimi il coraggio sulla pelle nelle notti scure”

Il passato non è un tempo finito da poter rinchiudere.

Il passato torna prepotente nel mio presente.

Gira come un’ anima in pena e mi tormenta.

Delle volte riesco a cantare più forte per non ascoltarlo.

Ma in altri momenti ulula talmente deciso da farmi impazzire.

Tu lo senti? Mi vedi? Mi consuma, non lascia la mia quiete, torna e mi fa sussultare.

Ad oggi ho un presente spaventato ed un futuro privo di sogni.

Nicoletta Zappettini