VENTI DI COMPETIZIONE, di Silvia De Angelis

Catenelle sonanti

nei toni indefinibili della competizione.

Esasperante ingordigia

d’un successo pirotecnico

che intiepidisca i toni

di concorrenti impropri.

Additati  nel viavai

d’un oracolo dall’occhio strabico

accade un miscuglio d’epitaffi asincroni

nel rimbalzo d’una nota

che inciampi

su pentagramma imbellettato…

@Silvia De Angelis 2021