Lo senti il mare

che ti parla piano

e ti dice sane parole?

Lo senti dentro

la conchiglia,

quella che hai trovato

in riva al mare

e ti ha meravigliato?

Lo senti il mare?

Mi diceva sempre

mia madre prima

di lasciarmi andare

rapito dalle onde

e dal sale,

poi io ci credevo

e immaginavo navi e pesci enormi

che insieme mi chiamavano

per essere con loro

a fantasticare e solcare

ogni vastità di acque

e isole lontane.

Lo senti il mare?

E si ritorna al tempo

indietro in quel lungo avanzare,

si torna bambini

con un trenino appresso

e una conchiglia d’ascoltare,

Lo senti il mare?

Mi domando ormai da solo

nell’aspettare che

me lo ripeta, sicuramente,

mia madre.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: Photo by Édouard Boubat