la stanza rossa nell’antico palazzo
il corpo si allontana dal tavolo
la schiena si raddrizza

quella sera il letto ha il bacino vuoto
angoli regolari senza baldacchino
il profumo del mazzo di rose
il suo colore
nero, no blu, forse viola
gesti riempiono
l’aria
una bocca disegna parole:
chiedere al medico
come staccare la carne
cui non si riesce a far violenza
chiedere al mendico
la ricetta per morire bene

in strada
l’ultimo bus della sera è già
passato

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Elisa Nicolaci