Com’era bella un tempo quella cosa
nun me ricordo che, però era bella
me sforzo, ma rimane misteriosa
pure se penso solamente a quella.

E la domanda è sempre più angosciosa.
Che d’era? La famiglia, mi’ sorella?
Un poveraccio, un abito da sposa?
La gente, un fiore, che ne so, ‘na stella?

La guerra? No davvero! ‘Na canzone?
O forse ‘na poesia? La primavera
quando c’erano ancora le staggione.

Ma non si tratterà di un’illusione?
Me venne da pensà proprio iersera
era bella, me sa, perché non c’era.

GIGI PROIETTI, ‘Ndo cojo cojo, Rizzoli 2021.

Sonetto canonico; rime alterne nelle due quartine ABAB ABAB; replicate nelle terzine CDE CDE.

foto wikipedia