MARCO SCALABRINO DA SÉ AGLI ALTRI E VICEVERSA. Di Giovanna Fileccia

Ho contattato Marco Scalabrino qualche settimana fa su indicazione di un amico comune il quale si disse certo che Marco avrebbe potuto aiutarmi nel risolvere un dubbio che avevo riguardo la traduzione di unverso della mia poesia Paradisu ʼn terra. E in effetti ciò che Marco in quell’occasione mi suggerì fu, tra i tantissimi suggerimenti e consigli pervenuti al mio post, quello che poi scrissi in calce alla poesia stessa.

Dopo qualche giorno

GIOVANNA FILECCIA Io e il Tutto che mi attornia

MARCO SCALABRINO DA SÉ AGLI ALTRI E VICEVERSA

Di Giovanna Fileccia

Ho contattato Marco Scalabrino qualche settimana fa su indicazione di un amico comune il quale si disse certo che Marco avrebbe potuto aiutarmi nel risolvere un dubbio che avevo riguardo la traduzione di un verso della mia poesia Paradisu ʼn terra. E in effetti ciò che Marco in quell’occasione mi suggerì fu, tra i tantissimi suggerimenti e consigli pervenuti al mio post, quello che poi scrissi in calce alla poesia stessa.

Dopo qualche giorno ebbi il piacere di ricevere per posta un plico con alcune pubblicazioni di Scalabrino che per il contenuto ritengo siano più uniche che rare. Due dei tre volumi in particolare hanno suscitato il mio interesse poiché esulano dalla consueta pubblicazione autoriale – dei propri testi per intenderci – in quanto entrambi i libri contengono le poesie di altri poeti che Scalabrino stesso ha tradotto.

View original post 609 altre parole