In occasione ricorrenza di S. Maurizio Martire, protettore di Casa Savoia, mercoledì 22 settembre, alle 18,00, nella Chiesa della Madonna del Rosario in Occimiano e’ stata officiata una Santa Messa dal cappellano, Don Gianpaolo Cassano.
Al termine della Santa Messa il Vicario di Alessandria degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia Comm. Alessandro Medici ha consegnato i Diplomi e le Benemerenze Concesse da Vittorio Emanuele.
E’ stato conferito il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito di Savoia concesso “Motu Proprio” da Vittorio Emanuele a Fabrizio Priano per essere stato il primo firmatario della Mozione che e’ stata approvata dal Consiglio Comunale di Alessandria con Delibera 74/90833 dell’undici di ottobre 1999 ed ha portato l’intitolazione di una piazza della Città a Mafalda di Savoia.
La cerimonia si è svolta nella suggestiva cornice del Seicentesco Coro Ligneo della Chiesa della Madonna del Rosario sotto ad uno splendido dipinto raffigurante la Battaglia di Lepanto.
Nella lettera con la quale è stato comunicato il conferimento del titolo a Fabrizio Priano, il Delegato del Piemonte degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia Cav. Gr. Cr. Nob. Dott. Carlo Buffa dei Conti di Perrero ha scritto:”Caro Confratello dr. Fabrizio Priano,
Sono assai lieto di comunicarLe che, essendomi pervenuto il parere favorevole della Giunta degli Ordini Dinastici di Casa Savoia, alla sua nomina a Cavaliere dell’Ordine al Merito di Savoia, Le sarà inviata tra breve, a casa, una lettera dalla Cancelleria….. Mi complimento molto con Lei. Così abbiamo anche  segnato nella pagina storica della Real Casa, il suo impegno per quanto aveva fatto,   per dedicare un ricordo alla Principessa Mafalda.”
Fabrizio Priano ha dichiarato:” Ringrazio Il Dott. Carlo Buffa di Perrero e il Dott. Alessandro Medici per la nomina che mi onora, in modo particolare perché concessa “Motu Proprio’
La nomina in realtà risale allo scorso anno ma le note vicende legate alla pandemia hanno impedito di svolgere Il Capitolo Generale degli Ordini Dinastici all’interno del quale vengono solitamente conferite le Benemerenze, e quindi si è optato per lo svolgimento di Cerimonie locali come questa del Vicariato di Alessandria che ha permesso a molte persone di conoscere e visitare questa splendida chiesetta barocca del XVII sec, fondata dal Marchese di Monferrato Guglielmo IX Paleologo; con un’inusuale disposizione “L rovesciata”, un bel coro ligneo seicentesco e alcune pregevoli tele, tra cui quelle di Bernardino Lanino, P.F. Guala e di A. Oliva, che dimostra quante bellezze ancora poco conosciute abbiamo nell’alessandrino.