Maria Dolores Secco è una giovane autrice che ha da poco pubblicato il suo primo libro dal titolo La leggenda dei 40 giorni con la casa editrice Blitos.

Il romanzo autobiografico è una storia forte, che trasuda dolore, emozione ma soprattuto rinascita. Pagina dopo pagina l’autrice ci porta nel suo mondo fatto di ferite di ogni tipo, colpi sui finachi impossibili da schivare e che lei, cerca di curare, come si fa con le ferite, in maniera amorevole, privileggiando quel dolore e trasformandolo in qualcosa di più.

Come è nata la tua passione per la scrittura?

È nata per la l’esigenza di comunicare e per svuotare l’animo quando troppo pieno. Per me la scrittura è curativa, perché anche in un personaggio o contesto di fantasia, ogni scrittore mette del suo.

Il tuo primo romanzo pubblicato?

La Leggenda dei 40 giorni prima in self e poi con Blitos, un romanzo autobiografico, nato come detto poco prima per la necessità di comunicare e star meglio.

Un genere che non riusciresti a scrivere?

Giallo. Sono riuscita ad apprezzare l’essenza di pochi libri appartenenti a questo genere. Deve esser progettato minuziosamente, catturare e non esser mai scontato e perché no, anche portarmi fuori strada nella risoluzione dell’enigma. Forse proprio per queste aspettative alte, ho paura nel cimentarmi e fare un disastro.

Casa editrice o self. Quali sono le differenze?

Trovo il self un ottimo strumento per gli autori emergenti che purtroppo hanno veramente poco supporto, soprattutto in una prima pubblicazione, quando nell’inesperienza mandi il manoscritto un po’ a tutti e ti arrivano proposte a tre zeri. Inutile dire però che esser scelti tra altre centinaia di romanzi da autorevolezza al tuo scritto. Inoltre il supporto e il lavoro di squadra che puoi trovare con una casa editrice è essenziale per una buona riuscita. Io sono stata fortunata ad incontrare una meravigliosa realtà come Blitos, ed ora mi sto avvicinando ad un’ altra piccola casa editrice, che curerà il mio secondo libro che avevo pubblicato in self, la Publishing Flower. Per cui consiglio, prima di buttarsi nel self, di cercare bene una casa editrice free.

Il tuo prossimo lavoro?

Come detto prima a brevissimo uscirà la seconda edizione del libro “La Strega del Nord” con la Publishing Flower e uscirà anche la prima edizione di “9 Volte Me” con Blitos. Sono emozionata e non vedo l’ora di poter presentare questi due lavori.