Sommersa nell’encomio della sera

scivolo nell’incapacità di vivere

vertigini emotive del pensiero.

Divinizzo flussi di memorie misteriose

rasenti lusinghe sensuose

di cangianti amori

dischiusi nell’enigma

d’un eccesso di passione.

Vibra uno stimolo di febbre momentanea

sulla bisboccia di luna irriverente

nel monologo d’un vento labile

ch’evochi primavera…

@Silvia De Angelis 2020