© Fornito da Signo

essere sottoposto a interrogatorio, ma si è tolto la vita prima di poter essere sentito dai magistrati.

Il delitto il 5 settembre scorso. Chiara Ugolini fu trovata morta nell’appartamento che condivideva col fidanzato. In breve tempo, le forze dell’ordine risalirono al suo vicino di casa, Impellizzeri, che era da poco uscito dal carcere e non avrebbe potuto lasciare il suo appartamento se non per recarsi sul luogo di lavoro. Ma, dopo il ritrovamento di Chiara, l’uomo non era in casa.

Chiara lavorava come commessa nella boutique del suocero. Quel giorno non si è presentata al lavoro: da qui l’allarme. Il fidanzato, Daniel, si è subito precipitato a casa per capire come mai la ragazza non fosse mai arrivata suo luogo di lavoro. Ma, una volta entrato nell’appartamento, si è ritrovato davanti l’orrore.

Continua su: Sorgente: Si è suicidato in carcere l’assassino di Chiara Ugolini