SOLO PER ME, di Yuleisy Cruz Lezcano

Voglio solo per me

il giardino del tuo viso di fieno

dove la calla porge l’orchidea

e i gigli ammiccano in posa. 

Voglio solo per me

la ghirlanda del tuo corpo pieno, 

la tua chioma sciolta, di dea, 

dove le farfalle impollinano a iosa. 

Voglio solo per me

l’oasi del tuo volto di rosa

dove la polla e il dattero leniscono l’arsura. 

Voglio solo per me

la tua anima che soffia pura 

su quest’ora che s’indovina afosa. 

Ti voglio solo per me

e volerti non è poca cosa

ma è passione acuta

forse sbandata

sulle soglie della mestizia annunciata 

con voce sull’anima muta, 

quando strilla il mio urlo improvviso

e il mio sospiro trova corpo

nel fiore argenteo del tuo sorriso. 

Yuleisy