Sono del tempo

il vero giustiziere,

sono colui che

scende e piange

sul fiume seccato.

Sono la serena voglia

che inonda come marea,

sono colui che colora

il passo del verbo,

la voce del chiaro silenzio.

Sono quel ramo seccato

che naviga come relitto

in un deserto di acqua

che non bagna la corteccia

e non sfama nemmeno

la linfa per risorgere piano.

Sono del tempo

quello che ancora rimane

e sogno sul letto

quello che dopo sarà ricordato.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web: mpaczko – Quiet places – III (re:visited)