Immersi nelle storie. L’ipotesi cinema, sguardi sul futuro   

 

 

 

Si è conclusa con successo e un aumento degli studenti partecipanti la Summer School di Media Education per giovani in programma ad Alessandria il 30 settembre, 1 e 2 ottobre 2021: una terza edizione all’insegna della riflessione sul cinema come potente sguardo su presente e futuro della nostra società   

 

Il progetto formativo “Immersi nelle storie: Media Literacy, Visual Storytelling e identità di un territorio in trasformazione”, proposto dall’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna e realizzato nella sua prima fase grazie al patrocinio e sostegno della Fondazione SociAL di Alessandria, ha proposto per il terzo anno consecutivo (con il patrocinio dell’Università del Piemonte Orientale) un campus per la Media Education e i linguaggi cinematografici, visivi e digitali, rivolto agli studenti (specie delle scuole superiori e universitari) e, in generale, ai giovani dai 14 anni in poi. La Summer School “Immersi nelle storie” (in questa terza edizione recante il sottotitolo “L’ipotesi cinema. Sguardi sul futuro”, con un duplice riferimento: sia al manuale del critico cinematografico francese Alain Bergala, in quanto trattato di ‘educazione al cinema nella scuola e non solo’, sia alla fondamentale esperienza formativa posta in essere dal regista Ermanno Olmi nella sua scuola di cinema di Bassano del Grappa), realizza ogni anno laboratori e workshop sul linguaggio del cinema, sul Visual Storytelling e l’utilizzo consapevole degli strumenti digitali, sul giornalismo di carta stampata e on line, condotti da registi, critici cinematografici, media educator, giornalisti e creativi in genere, con l’obiettivo dell’imparare in forma ludica attraverso la condivisione di momenti formativo-ricreativi comuni: un’iniziativa valida anche per i percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (già percorsi di “alternanza scuola-lavoro”).

La Summer School “Immersi nelle storie” è stata offerta gratuitamente agli studenti (cui sono stati riconosciuti crediti formativi validi anche per i percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento) ad Alessandria, nelle mattinate di giovedì 30 settembre, venerdì 1 e sabato 2 ottobre, nell’Aula Magna dell’I.I.S. Saluzzo-Plana; nel pomeriggio di giovedì 30 settembre e nella serata di venerdì 1 ottobre presso la Sala Conferenze e la Sala Polifunzionale dell’Associazione Cultura e Sviluppo.  

Nello specifico, la Summer School 2021 sui linguaggi del cinema e dei media ha organizzato un incontro di presentazione della seconda fase del progetto mediaeducativo “Immersi nelle storie” e un laboratorio introduttivo al Visual Storytelling d’impresa (a cura dei media educator e critici cinematografici Umberto Mosca e Barbara Rossi), per imparare a valorizzare e raccontare attraverso le immagini l’economia e la cultura del territorio (grazie anche a una originale sinergia con la ditta Garlando di Pozzolo Formigaro – presente la mattina del 30 settembre all’I.I.S. Saluzzo-Plana nelle persone del dott. Giuseppe Garlando, patron dell’azienda, della dott.ssa Enrica Orecchia e del signor Alfredo Pavanello, responsabili della comunicazione – che condurrà un gruppo selezionato di studenti a partecipare a un percorso formativo con la messa in produzione di un cortometraggio); una Masterclass di critica cinematografica condotta dalla già direttrice del TFF e direttrice responsabile della rivista “Cineforum” Emanuela Martini, per riflettere su di un’icona letteraria e cinematografica contemporanea: James Bond, nei giorni dell’uscita in sala, del più recente episodio della saga, “No Time to Die”; un’edizione speciale del Cineforum Progetto Genitori, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria (e con gli interventi di Deborah Favareto, responsabile del Progetto Genitori, Michele Maranzana, già docente di scienze umane e dirigente dell’I.I.S. Amaldi di Novi Ligure, e Barbara Rossi), per parlare di adolescenza, diversità e opportunità di crescita, con la proiezione di “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani, David di Donatello 2020, la presenza in sala di una giovanissima comparsa che ha raccontato la sua esperienza sul set e un video saluto del regista Cipani, impegnato nelle riprese del suo nuovo film; infine, un laboratorio di analisi dei contenuti e dello stile di “Mio fratello rincorre i dinosauri” proposto da Barbara Rossi agli studenti raccolti nell’Aula Magna dell’I.I.S. Saluzzo-Plana, per affrontare i temi della diversità, dell’adolescenza e dell’inclusione con uno sguardo più attento alle particolari forme del linguaggio cinematografico.   

 

«Questa terza edizione della Summer School “Immersi nelle storie” ci vede pienamente soddisfatti sia per il livello dei contenuti proposti, sia per la risposta positiva degli studenti» – commentano Barbara Rossi, anche presidentessa de “La Voce della Luna”, Michele Maranzana e Patrizia Farello, già referente scolastica del progetto, entrambi membri dell’Associazione di cultura cinematografica e umanistica. «Con l’aumento del numero di partecipanti ai diversi momenti formativi nelle giornate di Summer School e l’ottima risposta del territorio la sera del Cineforum Progetto Genitori, abbiamo ricevuto la conferma di trovarci su di un cammino ancora lungo e complesso ma empatico rispetto agli obiettivi – che ci siamo posti fin dall’inizio – di un rafforzamento dello scambio culturale ed emotivo fra le generazioni, oltre che di un aumento della conoscenza e della consapevolezza critica rispetto ai linguaggi digitali presso gli utenti più giovani. Ringraziamo con grande affetto, per questo risultato, studenti, docenti, relatori, ospiti, i nostri storici partner di progetto e quelli più recenti, così come le realtà scolastiche, associative ed economiche del territorio che hanno dimostrato grande disponibilità e interesse verso la nostra iniziativa. Ci auguriamo di proseguire a breve la collaborazione con la progettazione di eventi Off relativi al tema della Summer School 2021 (“L’ipotesi cinema. Sguardi sul futuro”) e specialmente con l’avvio della seconda fase del progetto “Immersi nelle storie”, che saluta la collaborazione tra La Voce della Luna, il Saluzzo-Plana e la ditta Garlando di Pozzolo Formigaro, per la realizzazione integrata di un percorso formativo che conduca gli studenti partecipanti alla realizzazione di un cortometraggio di narrazione delle attività aziendali, con lo sviluppo di una vera e propria storia di finzione. Un’esperienza in cui gli studenti si vedranno riconosciuti crediti formativi e avranno l’occasione di conoscere da vicino una realtà lavorativa imprenditoriale nella migliore interpretazione delle indicazioni dell’autonomia scolastica, delle competenze-chiave in ambito argomentativo, digitale, civile e imprenditoriale, dando nuovi significati al concetto di “imparare a imparare”».         

 

“Immersi nelle storie: Media Literacy, Visual storytelling e identità di un territorio in trasformazione” è un progetto il cui ente capofila è l’Associazione di cultura cinematografica e umanistica La Voce della Luna, in collaborazione con I.I.S. Saluzzo-Plana, Associazione Amici del Vinci, Associazione Cultura e Sviluppo, BlogAL APS, Caffè Teatro, Camera di Commercio, CGIL, Cia, Ditta Garlando Spa., FIC-Federazione Italiana Cineforum, “Il Piccolo”- bisettimanale di Alessandria, Libreria Feltrinelli Alessandria, Museo Etnografico della Gambarina, Officinema-Laboratorio cinematografico dell’I.I.S. Saluzzo-Plana, Panathlon.

 

Info:

lavoce.dellaluna@virgilio.it; http://www.voceluna.altervista.org

Fb: /VoceLuna/; /ProgettoSociALImmersinellestorie/

Instagram: @associazione_lavocedellaluna; Twitter: @LaVoceLuna

 

 

Logo Voce luna Med.jpg
Logo Saluzzo-Plana.jpg

                           

Logo Amici del Vinci.jpg

            

officinema_logo2012_verticale_giallo.png

                     

Logo Cia.png
Logo Camera di Commercio.JPG
Logo Cultura e Sviluppo.jpg
Logo Confcommercio Alessandria.png
Logo Fic.jpg

 

CGIL logo.png

   

Logo il-piccolo-di-alessandria

    

Logo Caffè Teatro.png