Memorie spodestate

dal dilemma forsennato d’abbandono.

S’allinea

senza tregua

nel giorno

cercando un punto o un’insenatura

ove sgusciare

per rendere il dolore insano e acuto

nelle costole fiaccate dall’insidia.

Insidia o liberazione?

Labbra appiccicate al vetro

mantengono la ferita aperta

nel sottintendere roca

l’animosità d’un lato

spostato dalla soglia….

@Silvia De Angelis 2020