I SOSPIRI TATUATI (ai miei figli) di Luisella Magnabosco

I SOSPIRI TATUATI (ai miei figli)

Vi lascio poche righe

per quando sarò andata

e dell’oltre di quel che è ignoto

la soglia avrò varcato.

Una rosa tra due virgole

ancora profumata

cosi sembrerà lo scritto

sopra un petalo tatuato.

Non c’è molto da dire

siete tutto ciò che ho avuto

da quando con il mio battito

avete fuso il vostro respiro.

Vi è inciso dentro il cuore

quello che vi ho lasciato

e rinchiuso in ogni palpito

avrete sempre il mio sospiro.

Luisella Magnabosco

Proprietà intellettuale riservata L.633/1941