Vedrai

ottobre brucerà le vesti.

 

Il visitatore rimane sbalordito

dal cambiamento dell’estate.

 

Dalla calura:

mutevole sarà il cielo,

sparso il tempo

tra azzurro e grigio,

pioggia a fertilizzare le sementi

nei solchi vangati.

 

Dai ventagli delle notti

proliferano i semi del mattino,

mentre i paesi remano nel vento.

 

S’accende una fame di sogni

seduti al caldo dei camini.

 

Molto presto s’addensa il buio

ma alla soglia bussa

una nocca di luna.

 

@Grazia Denaro@