Sono lieta di proporvi oggi la mia intervista ad una scrittrice entusiasta e appassionata. Lei si chiama Isabella Galeotti e il libro che ho letto: Erbaluce.

1. Chi sei? Parlaci di te.

Scrivo da sempre i primi fogli scritti a mano risalgono all’adolescenza, erano gli anni 1975, in una Milano grigia e ribelle. Nel 1980 sposo Roberto, e iniziano così i diari di viaggio. Per ogni uscita anche domenicale, mi ritrovavo sempre a scriverne le sensazioni, gli accadimenti. Con l’avvento dei computer apriamo un sito. Riguardava i diari dei nostri vagabondaggi. Scoprendo Buzzati ho scoperto il racconto, che mi calzava a pennello. Breve, veloce, e succoso. Proprio come me. Di quaderni e moleskine ne ho consumati molti, ora usa il dittafono, o il vocale per non dimenticare qualche idea, o qualche suggerimento che la vita mi offre. (dettotranoilmoleskinelousoancora)

Non sono solo scrittura, sono creativa, infatti quando mi diletto a fare un Kusudama, oppure un Macramè o semplicemente a modellare un abito, le mani corrono e la testa si rilassa, pronta per nuove avventure.

I miei racconti sono come dei bonsai. Già, perchè si possono bere con una sorsata di birra. Si trangugiano con un aperitivo ammirando l’oceano. Non voglio annoiare oltre. Ora io e mio marito abbiamo un nuovo sito dove si leggono i nostri diari di viaggio corredati da foto, le nostre creazioni e il neonato blog.

https://www.robertomischiatti.it/

2. Come mai un libro di racconti?

Loro sono veloci da leggere, hanno una trama subito incalzante, gli attori provocano immediatamente nel lettore qualche sentimento, la storia si snocciola in qualche riga, densa di avvenimenti. Poi l’epilogo. Non devi aspettare la sera quando esci dall’ufficio per riprendere un altro capitolo. No.

Non rimani in ansia tutto il giorno pensando al tuo personaggio. Le storie brevi sono incisive, d’impatto, si leggono in due fermate d’autobus.

Il mio pc trabocca di short stories, era il momento giusto per dare aria ai 140 personaggi che si aggiravano minacciosi tra le pagine, e non ne potevano più di stare imprigionati in un a cartella con scritto “Da pubblicare”. 😉

3. A chi ti ispiri fra gli autori di racconti brevi?

Buzzati prima di ogni altro, poi il mio prof mi ha fatto scoprire, fra i tanti autori, Carver e la sua cattedrale. Me ne sono innamorata. Era uno scrittore, per caso, certo allora non aveva le caratteristiche canoniche per diventarlo, ma ha lasciato un’impronta. Il racconto della quotidianità, è affascinante, sembra che non accade mai nulla nella nostre vite. Non è vero, basta un pizzico di fantasia… anche il semplice acquisto di un frigo può far scaturire un racconto, e lui era bravissimo in questo.

4. Hai in progetto altri libri di racconti o passerai alla forma “lunga”?

I “lunghi” li lascio a quelli che sanno scrivere nel tempo, a quegli autori che cavillosi spiegano la tonalità della foglia il 15 di ottobre. No, non fa per me.

5. Se potessi vivere dentro una tua storia breve, quale sceglieresti?

Sono entrata in ognuna di loro, ho vissuto con i personaggi, poi sono uscita e sono entrata nella porta di fronte, e via così. Questo condominio è diventato un quartiere, e non saprei proprio quale scegliere. Non vorrei che qualcuno si offendesse e uscisse di casa. Scusa la divagazione. Forse quello che non ho scirtto.

6. Ci sono spunti tratti dal tuo quotidiano o inventi sempre tutto?

Certo, leggendo il libro sicuramente ti sarai accorta che al termine di ogni storia, ho inserito un paragrafo di poche righe dove spiego l’idea germinale. Ogni storia è presa dal quotidiano, contornata da una buona dose di fantasia.

7. Hai la possibilità di incontrare uno scrittore famoso. Chi è?

Mi piacerebbe Carver, e Cechov. Dei viventi… moltissimi esordienti che hanno il coraggio di scrivere racconti come me.

Grazie Isabella! Buona fortuna per tutto!

link di viaggi e creatività https://www.robertomischiatti.it/

https://www.facebook.com/isabella.galeotti/

https://www.instagram.com/sartisarois/

https://www.youtube.com/channel/UCh90Sb2-n43kORsu-QY8HGA

https://www.braviautori.it/main.php

per l’acquisto

https://www.mondadoristore.it/ERBALUCE-isabella-galeotti/eai123000513797/

https://www.kobo.com/it/it/ebook/erbaluce

https://www.ibs.it/erbaluce-ebook-galeotti-isabella/e/9791220845687

Anna Pasquini – Alessandria Today