PROGETTI E PROGETTI ANCORA… OGGI PARLIAMO DEI NOSTRI GIOVANI SCRITTORI CHE PROVENGONO DALLE SCUOLE D’ITALIA, CHE STIAMO VISITANDO PROPRIO GRAZIE A LORO…

L’inedito ha deciso di istituire una collana nuova, denominata “GenerazioneZeta”, completamente dedicata ai giovani delle scuole superiori di ogni genere, in particolar modo a quelle con taglio umanistico.
L’intenzione è quella di spingere i ragazzi a scrivere. A leggere prima di tutto, per imparare a scrivere. Lo diciamo attraverso i nostri incontri con i ragazzi nelle scuole che l’unica via d’uscita a questo periodo così complesso, è ricorrere alla cultura come unica arma indispensabile, perché solo con essa potremmo riappropriarci del nostro pensiero come perno unico per la nostra curiosità, per l’elaborazione della risposta, per l’applicazione di tale risposta con le altre e quindi disporci con chiarezza verso la dissertazione tra bene e male, e solo con tale opzione, potremo avere chiarezza su ciò che accade intorno a noi, sapendo leggere tra i contrasti, il percorso da intraprendere.
Oggi viviamo un momento di incertezza dovuto prima di tutto all’abbandono della cultura come tale, per andare verso le strade più semplici della vita quotidiana, non capendo che abbandonando la cultura, il nostro mero comportamento non potrà fare altro che muoversi ai minimi termini.
Andare a votare senza un’idea precisa, pensando di votare per simpatia, sappiamo ormai dove porta. Non avere rispetto per le istituzioni perché talora esse stesse rischiano di cadere nella stessa mera pecca di cui sopra, porta a non credere più ai pilastri, verso la disgregazione inopinabile del tutto; poiché parrebbe di chiunque, saper ricoprire ruoli sino all’incuria ed alla superficialità.
Lontani dal voler fare politica, cosa che non ci compete, desideriamo dare solo modo ai nostri ragazzi, uomini e donne del futuro, di riappropriarsi di un bene fondamentale come l’acqua e il cibo, come il necessario riposare, il lungimirante amore, l’imprescindibile sognare…
Questi scritti dei nostri ragazzi saranno per la nostra casa editrice un fiore all’occhiello e il senso anche del nostro stesso essere presenti e importanti, con il nostro ruolo di cercatori di inediti, menti per il futuro, operatori di buon senso.
Nicole Messana e Michelle Contemoro sono le apripista di questo straordinario progetto che porterà per la fine dell’anno prossimo ad aver prodotto solo per i giovani almeno una ventina di titoli… Questo senza togliere spazio alle altre nostre normali attività editoriali…
Viva l’Inedito letterario…

Fabio Martini 12 ottobre 2021