© Ansa Berlusconi boccia i No Green pass: «Strana idea di libertà, pensano di avere il diritto di contagiare gli altri»

Silvio Berlusconi boccia i No Green pass. In un’intervista a Libero, il leader di Forza Italia, che il Covid lo ha avuto e lo ha superato non senza difficoltà, rimarca con chiarezza il suo essere favorevole ai vaccini e al Green pass, e apre anche all’obbligo vaccinale. «Mi sono vaccinato subito, appena è stato possibile farlo secondo le regole che sono state stabilite. È una cosa logica per tutelare me, i miei cari, le persone che lavorano con me, le persone che incontro. Per contribuire a limitare la circolazione di questo pericoloso virus, con il rischio di nuove varianti ancora più pericolose», le parole del Cavaliere.

Leggi anche > Covid in GB, oltre 40mila contagi per il quarto giorno di fila

Ribattendo all’osservazioni di alcuni opinionisti secondo i quali sostiene un governo illiberale, Berlusconi nega: «È esattamente il contrario. È il Covid – rimarca- che ha distrutto non solo tante vite umane ma anche tante aziende, tanti posti di lavoro. Il green pass e l’obbligo vaccinale per alcune categorie sono strumenti di tutela della vita e della libertà. Grazie ai vaccini stiamo tornando verso una vita normale, nella quale si può lavorare nelle fabbriche e negli uffici, si può andare a scuola in presenza, si possono frequentare cinema e teatri, ristoranti e centri sportivi. Hanno una strana idea di libertà coloro che pensano di avere il diritto di contagiare gli altri. Per fortuna sono molto pochi anche se rumorosi».

Continua su: Sorgente: Berlusconi boccia i No Green pass: «Strana idea di libertà, pensano di avere il diritto di contagiare gli altri»