BENEFICIO

È inutile girare intorno al tempo
nell’autunno della vita in giallo oro
ho una zucca incantata e un cappello
sopra il tavolo Bagatto – per esempio
ricomincio dal mio capo
unito al collo.
È strano percepire questo incontro
tra lo spirito dei boschi e il beneficio
la cura di un discorso più ordinato
l’abitudine alla gioia nella carne
oltre il senso dell’eterno sacrificio
non c’è dio meno dio di chi ti crea
a propria immagine
e somiglianza.
È breccia Kairos la grotta d’occasione
il passaggio passaporto verso Dove
mentre intorno si tingono le foglie
e tengo cari preziosi minuti contati
salvando persino le minuzie briciole
per i passeri
per chissà quali posteri.
È un po’ sadico forse dire basta
mettere mano ai no nel farmi spazio
la Durlindana senza chiedere permesso
un anello da gettare nel vulcano
l’impresa che conduce alla salvezza
la salvaguardia
la protezione.

Affianco canto respiro
animale umano divino
ferma in silenzio stringo
il pene del significato
il dono del sacro.
Amen.

Valeria Bianchi Mian