PENSIERI E AFORISMI 4° di EDUARDO TERRANA



Pensare, sentire, agire, corrispondono, rispettivamente, a mente, emozioni, azioni concrete. Solo quando i pensieri e le emozioni sono in sintonia e non in contrapposizione le azioni sono efficaci.



Non dirò mai è stata una bella amicizia perché mi resterà sempre ciò che di bello mi hai donato: la bellezza della tua anima.



La fiducia in politica è come la saliva sulla carta: non appiccica.



La vita è una questione di scelte! Giuste o sbagliate che siano, ciò che importa è che sia tu a scegliere.



A fare il padre impari mentre lo fai.



Non guardare con sfiducia al tuo domani. Vivi il tuo tempo e costruisci per il tuo futuro.



I più, che vedono e che sentono, mostrano la cecità e la sordità della loro anima alla gentilezza. La natura insegna che la fragile verde foglia si mostra gentile con la farfalla che si posa a riposare su di lei.



“Buongiorno” e “Buonasera” sono saluti asessuati che si rivolgono in modo augurale a tutti. Non è la parola in sé che dice tanto ma è la qualità del sentimento che l’accompagna che conta e fa la differenza.



Coloro che amiamo sono sempre ovunque noi siamo.



La gratitudine è un vero è proprio toccasana per il nostro benessere interiore. Migliora la nostra qualità di vita perché ci rende aperti agli altri e in armonia con noi stessi, dandoci empatia ed ottimismo.



La malinconia è una pagina del libro della nostra vita che bisogna leggere sempre con animo positivo. La tristezza del ricordo, allora, può assumere l’aspetto di un ricordo piacevole.



La nostra beatitudine è nell’infinità del nostro pensiero che ci permette di osservare e di osservarci in silenzio e di usare la nostra mente ma senza farci usare.



“Pensare ci da la possibilità di elevarci al di sopra delle vette più alte e ancora più su.”



La persona colta non è quella che sa tutto, ma è quella che sa dove cercare il tutto.



“Noi siamo il nostro cervello! Dignità e libertà dipendono dalle capacità di svilupparne in modo sano le doti naturali.”



Non c’è salute fisica senza salute emotiva. Giusto alimentare il corpo ma indispensabile è alimentare lo spirito. Viviamo di sentimenti che alimentano cuore, mente ed anima. Se vogliamo stare bene cuore, mente ed anima devono stare in equilibrio, perché tutte e tre sono energia e fonte del nostro benessere. Liberiamo il cuore dalle incrostazioni dannose: ansie, paure, risentimenti, rabbie! Allora pulserà di vita e i sogni si sostituiranno alle inquietudini. Ce ne verranno gocce di felicità che, pur nella loro brevità, renderanno lieto il nostro vivere.



Il nostro equilibrio dipende dalla ragione, che ci guida e ci consente di acquisire conoscenza, ma dalla sapienza ci viene l’esperienza e con essa la tranquillità, lo scegliere tra il bene e il male e il camminare sempre per retti sentieri.


Nel momento in cui le esperienze della vita ci procurano nuove frustrazioni , delusioni, tradimenti, indifferenza, violenza, che oltre al corpo colpiscono anche l’anima , le ferite già sofferte si riaprono e tornano a fare male.



Gli uomini mutano sentimenti e comportamenti con la stessa rapidità con cui si modificano i loro interessi.


Diamo un senso alla nostra vita. L’ascolto, il tempo, una mano tesa, il rispetto, un cuore sincero, sono le cose preziose che possiamo dare in dono agli altri.


“Siamo ciò che siamo, non ciò che abbiamo. Non sono i beni materiali a renderci ricchi e a darci la felicità, ma i beni immateriali: le emozioni, i sentimenti, le virtù, le qualità, il bello che portiamo dentro, che danno il senso della vita. La vera ricchezza: è la libertà che non costa nulla, ma bisogna conquistarsela e meritarsela; è il nostro tempo fatto di affetti, di natura, di cultura. Allora facciamo collezione di momenti belli, non di sole cose senza valore affettivo.”


Consumo e gratificazione, frustrazione e alienazione, è la spirale nel cui vortice l’essere umano tende ad annullare la genuinità del proprio esistere e la propria capacità di realizzare i valori autentici della socialità e della felicità.


La poesia è uno scalfire la vita per lasciare un segno del proprio passaggio.


L’immaginazione incontra a realtà attraverso l’emozione
e ogni sensazione interiore vede la luce.



Abbiamo una sola vita e non è mai troppo tardi per fare qualcosa di nuovo, vuoi perché anche un piccolo cambiamento può diventare una rampa di lancio per l’inizio di una nuovo vita, vuoi perché un cambiamento, a volte, è necessario per continuare il nostro percorso.


Eduardo Terrana
Giornalista-saggista- conferenziere internazionale su diritti umani e pace.
Proprietà letteraria riservata

Foto dal web

Pubblicato anche su Verso – spazio letterario indipendente:

https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com/2021/10/18/pensieri-e-aforismi-4-di-eduardo-terrana/?preview=true