© Internet (altro) Covid, chi sono i morti nonostante il vaccino: «Età media 85 anni». I dati dell’Iss e le patologie più comuni

Covid, i dati dell’Istituto superiore di sanità: dall’inizio della campagna vaccinale, i deceduti tra i non vaccinati sono 23 volte di più dei deceduti tra coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi. Nel caso dei morti vaccinati, l’età media e il numero di patologie sono molto più alti rispetto al periodo pandemico prima dell’avvento dei vaccini. Sono solo alcuni dei dati illustrati da Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss, a margine della presentazione del volume sui numeri del cancro in Italia.

Leggi anche > Covid e vaccino, Brusaferro si arrende: «Scordiamoci l’immunità di gregge»

Covid, i dati Iss sui decessi

I deceduti per Covid-19 con ciclo vaccinale completo sono ‘iperfragili’, con un’età media più alta sui non vaccinati (85,5 contro 78,3) e un numero medio di patologie significativamente più alto (5,0 contro 3,9 pre-esistenti). Lo afferma un approfondimento del report periodico Iss sui decessi pubblicato oggi e basato su 671 cartelle cliniche dall’1 febbraio al 5 ottobre 2021. Nel periodo considerato, sono 38.096 i decessi Sars-CoV-2 positivi di cui 33.620 in coloro senza alcuna dose e 1.440 vaccinati con ciclo completo (3,7% di tutti i decessi Covid positivi avvenuti nel periodo).

Continua su: Sorgente: Covid, chi sono i morti tra i vaccinati? «Età media 85 anni, varie patologie» Il report dell’Iss con tutti i dati