PREMIO LETTERARIO NAZIONALE CITTÀ DI ALESSANDRIA – 1° EDIZIONE

La Giunta Comunale nella seduta del 21 ottobre 2021 ha recepito la deliberazione della Consulta Pari Opportunità che istituisce il Premio Letterario Nazionale Città di Alessandria “A proposito di donne…” 1° edizione.
Con l’edizione 2021 il Concorso Letterario Nazionale promosso dalla Consulta Pari Opportunità della Città di Alessandria diviene Premio Letterario Nazionale Città di Alessandria “A proposito di donne…”.
L’8 marzo 2022 si premierà la vincitrice o il vincitore della prima edizione che inaugura un percorso nuovo che valorizza un’iniziativa quasi trentennale.
Il Concorso nasce con la Consulta nel 1993 come espressione di scrittura al femminile “di donne per le donne”: il concorso letterario “Le Donne si raccontano” si configura come veicolo ideale per manifestare attraverso la parola, la coscienza di sé, per andare oltre il personale orizzonte. Subisce uno stop dal 2007 per ritornare nel 2012 rinnovato: la Consulta comunale alle Pari Opportunità insieme all’Amministrazione Comunale di Alessandria rilancia il concorso letterario con una nuova denominazione “A proposito di donne…”, ma non è la sola novità. Per la prima volta se ne stila il  regolamento scritto, rivolgendo il concorso non solo alle donne, ma anche agli uomini che vogliono ripercorrere e raccontare storie, reali o fantastiche, in cui siano centrali figure di donne, da raccontare sul filo della memoria e delle emozioni, per esprimere valori, tradizioni, ricordi, speranze. L’iniziativa si propone di mettere in luce il mondo femminile, portando in primo piano le implicazioni psicologhe e le problematiche sociali in cui le donne sono coinvolte, con una attenzione particolare al loro rapporto con il mondo maschile. Con questo obiettivo si vuole dare la parola agli uomini per ascoltare il loro punto di vista, per migliorare la comunicazione fra universo femminile e maschile, per decifrare la complessità delle relazioni sentimentali. Le pari opportunità sono compiute.
Nel 2017 il concorso diventa nazionale e nel 2018 per la prima volta si fregia del significativo Patrocinio dell’Università del Piemonte Orientale; il 2021 è l’anno della svolta.

“Oggi più che mai è necessario individuare una possibilità di progresso trasformando il periodo di crisi che stiamo ancora vivendo in una occasione per evolvere verso una società ottimale dove siano riconosciute opportunità migliori per ogni essere umano. Ringrazio quindi tutti i membri della Consulta per le Pari Opportunità del Comune di Alessandria – commenta il Sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco – per l’impegno e la dedizione affinchè potesse prendere vita il concorso letterario dal titolo ‘A proposito di donne…’ a dimostrazione che anche attraverso la letteratura e la libertà di espressione si pongono le basi per un vero ed importante cambiamento sociale volto al riconoscimento della parità di genere.

“L’Amministrazione comunale, con la partecipazione della Consulta Pari Opportunità, ha voluto attribuire una valenza istituzionale al Concorso Letterario ‘A proposito di donne’ presentando alla Giunta comunale la stesura, per la prima volta, di un regolamento e di un Comitato d’Onore, che ne sottolinea l’importanza nazionale – sottolinea l’Assessore alle Pari Opportunità, Cinzia Lumiera -. Una sinergia tra l’Assessorato e la Consulta che ha permesso di consolidare una collaborazione proficua volta alla parità di genere, che passa anche attraverso questo prestigioso concorso, che descrive e illustra la figura femminile anche attraverso il punto di vista narrativo maschile”.

“Il concorso è ormai pronto per una ribalta più prestigiosa – evidenzia la presidente della Consulta Pari Opportunità, Nadia Biancato -. La Consulta Pari Opportunità nell’approvare il nuovo regolamento intende valorizzare non solo la scrittura riservata a racconti inediti,  di chi lo fa per passione e non per professione e abbia storie da raccontare o desideri parlare della propria esperienza riflettendo sul ruolo della donna nella società, ma la Città di Alessandria, una città che è Donna, come hanno avuto modo di constatare molti visitatori. Una città che ha dato i natali a Sibilla Aleramo e Umberto Eco merita un Premio Letterario e questa Consulta nel sul ultimo anno di attività vuole lasciare alla città un chiaro, tangibile, segno dell’impegno con il quale ha inteso svolgere il suo mandato”.

Il regolamento approvato nella seduta del 30 settembre scorso apre la partecipazione a persone di ogni età. I testi dovranno pervenire entro il 31 dicembre 2021. E’ previsto un primo premio assoluto, con l’assegnazione di un premio in denaro (300 euro) e Menzioni d’Onore o di Merito verso le quali potranno essere assegnati altre forme di premio. Il regolamento prevede, come in tutti i Premi, che il/la vincitore/trice sia fisicamente presente alla cerimonia di premiazione, diversamente il Premio non sarà assegnato.
Altra novità rispetto al concorso: oltre alla Giuria, che sarà interna alla Consulta e presieduta da Mariavittoria Delpiano, da sempre anima dell’iniziativa letteraria, è previsto un Comitato d’Onore, composto da nove personalità della nostra città più le presidenti emerite della Consulta.