SONY DSC

I Carabinieri di Ticineto Po, a conclusione degli accertamenti scaturiti dalle querele presentate dalle parti lese, hanno denunciato in stato di libertà per truffa un 21enne residente in provincia di Napoli.

I querelanti avevano denunciato di avere effettuato acquisti di pellet su un sito internet, effettuando bonifici bancari, rispettivamente di 736 e 400 euro, a favore dell’indagato, senza tuttavia ricevere la merce.

Ulteriori indagini permettevano di accertare che il 21enne, al fine di procurarsi l’ingiusto profitto, aveva creato un sito internet utilizzando i riferimenti societari di una ditta della provincia di Bergamo realmente esistente, con cui pubblicizzava la vendita del prodotto e induceva in errore i querelanti, che versavano su un conto corrente a lui intestato le somme di denaro, ignari che le stesse non sarebbero state incassate dalla ditta ma dal truffatore, che si rendeva irreperibile una volta conclusa la transazione economica.

La stessa società interessata ha sporto querela per il danno subito, segnalando che altri suoi clienti sono caduti nell’inganno orchestrato dal truffatore 21enne.