Confische, ritiro della patente e arresti: la legge anti-rave della Lega

Alfonso Raimo a.raimo@agenziadire.com

La Lega ritiene necessaria una stretta sui rave

Agenzia DIRE

ROMA – La Lega ha depositato un Ddl anti-rave e Matteo Salvini è il primo firmatario. L’obiettivo è prevenire i raduni clandestini, tutelando la salute collettiva, l’incolumità pubblica e il decoro urbano.

LEGGI ANCHE: Rave abusivo a Spinaceto, arrivano Carabinieri e Polizia
Pronti a organizzare un rave party, la polizia li intercetta: nel furgone casse, cavi e gruppo elettrogeno
Sgomberato il rave sul lago di Mezzano. FdI chiede il daspo per i partecipanti

In particolare, si propongono pene per chi invade terreni o edifici altrui, possibilità di arresto immediato, confische obbligatorie (per esempio degli strumenti musicali a partire dalle casse), risarcimenti per i proprietari che subiscono l’invasione, sospensione della patente per chi guida verso i raduni trasportando strumenti e materiale (sotto la lente finiranno in particolare camper e camion).

È previsto, in ottica di prevenzione, l’utilizzo di agenti sotto copertura. La Lega ritiene necessaria una stretta, anche perché i rave sono particolarmente pericolosi nell’epoca del Covid.