Caro incel o celibe involontario,

ho appena letto il manifesto degli incel italiani ed ho visto che riconosci l’uguaglianza delle persone, ma ti dissoci dalla teoria del patriarcato del femminismo e credi nell’asimmetria del potere sessuale. Ho letto da altre parti che secondo gli incel il maschio alpha domina il mondo insieme alle donne. Tutte le donne vogliono solo maschi alpha ed il maschio beta al massimo per conquistare una donna deve pagare. Dicono che alcuni incel siano misogini. Non so se questo sia il tuo caso. Dicono che alcuni incel siano pericolosi. Non so se sia il tuo caso. Non voglio entrare nel merito della tua ideologia/filosofia. Trovo che sia sempre difficile generalizzare. Io sono un povero sfigato, nato nel 1972. Ai miei tempi c’erano gli sfigati, ma non si riunivano nei forum e non c’era nessuna cosiddetta camera d’eco né alcuna bolla di filtraggio, che rafforzava le convinzioni. Non c’erano gruppi di sfigati. Non c’era alcun senso di appartenenza.  Non c’era alcun orgoglio da rivendicare. Ai miei tempi non c’era alcuna ideologia e forse nessuna consapevolezza. Ai miei tempi c’era chi assumeva addirittura la posa dello sfigato senza esserlo come Leonardo Pieraccioni ed altri come il comico Paolo Rossi che hanno fatto la loro fortuna con la sfiga. Ai miei tempi la sfiga era quasi sempre di sinistra, che aveva quasi il monopolio su di essa, ma questo è un discorso che ci porterebbe troppo lontano. Non entro nel merito delle tue argomentazioni. Sarà pure vero che i rapporti sessuali e le relazioni sentimentali sono determinati da materialismo e mercificazione più che dalla simpatia o dalle affinità elettive. Sarà pure vero che le donne sono diventate sempre più esigenti ed hanno aspettative sempre più elevate. Lo so. Ti prende in giro e soffri. Non ci sta e soffri. Ti tradisce e soffri. Lo so: chi ha più l’ardire di chiamarlo amore? Ti vorrei però rincuorare: alla sfiga si sopravvive, nonostante tutte le delusioni e i rifiuti. Te lo dice uno sfigato. Anche io ho provato la solitudine. Certe volte pensavo di non sopportare i suoi picchi, le sue angosce. Ho provato anche io la disperata ricerca di una compagna. Ho provato anche io solitudine gli ultimi dell’anno oppure quando andavo da solo al cinema ed ero circondato da coppie che si baciavano. Ho provato anche io solitudine quando vedevo che dietro a quella che un tempo era casa mia si appartavano coppiette in auto-alcova per fare l’amore. Ho provato anche io solitudine dopo aver passato serate e notti nei locali alla disperata ricerca di una dolce metà. Ho ricevuto molti due di picche, molti no. Ti vorrei dare un consiglio: dai tempo al tempo, aspetta. A venti anni ero anche io molto rabbioso. A trenta anni mi rovinavo anche con le sigarette. Ma basta sapere aspettare. È il tempo che ti vendicherà. Il tempo ti concederà una piccola rivincita.   Le strafighe diventeranno delle mogli attempate, brontolone in fase sadico-anale. I maschi alpha non avranno più addominali scolpiti, ma diventeranno flaccidi, ingobbiti  con la pancia. Le strafighe diventeranno patetiche a forza di ritocchi e creme. I maschi alpha rischieranno l’infarto a forza di imbottirsi di Viagra e Cialis.  Stamani mi sono imbattuto in una mia ex compagna di scuola. Più di trenta anni fa avrei fatto carte false per avere una avventura con lei. L’ho vista oggi e non mi attraeva per niente. Ha fatto figli e si è sposata. Piacerà sicuramente a suo marito. Sicuramente sarà una donna completamente realizzata e soddisfatta. Certamente sorriderà di me che sono uno sfigato. A me però non piace più per niente. Anche io oggi sorrido di lei e di quanto fosse snob e sostenuta tanti anni fa. Ti posso garantire che il mio desiderio è scemato con l’età. Ora il sesso non è più una ossessione. Ciò mi ricorda un libro di Moravia. A venti anni si ragiona tutti col proprio “lui”, ovvero con il pene. Più in là con l’età si allarga l’orizzonte, la coscienza fa più presa. Ricordati anche che secondo Maslow il sesso è tra i bisogni fisiologici, ma secondo la stragrande maggioranza di manuali di psicologia generale il sesso è una pulsione e non un bisogno, è una cosa che puoi anche non fare. Ti posso anche garantire che con l’avanzare dell’età ci sono altre priorità e al sesso viene data molto meno importanza. Non voglio con questo indorare la pillola. So bene che dalla vita sessuale dipende la qualità della vita di molti. Ma oggi ti posso garantire che so apprezzare molto più di un tempo le piccole cose, quelle cose che prima davo per scontato. Anche fare una bella passeggiata,  bere un caffè al bar, fare una bella cena, leggere un buon libro, conversare con i miei sono cose da apprezzare. È vero che il sesso regala un piacere intenso, ma ricordati anche che è effimero. Ti posso garantire che col tempo si apprezza molto di più la fortuna di esserci, di esistere ancora. Un tempo mi chiedevo se un giorno si sarebbero risolti i miei problemi con le donne. Ma forse oggi ritengo che fosse un falso problema e non il problema principale della mia vita. Ti posso garantire che comunque vada uno ad una certa età ci si rassegna e ci si dà pace. Ti posso anche dire che a volte la sfortuna può diventare una piccola fortuna. Ti posso dire che fortunatamente non ho figli e non mi tocca l’onere di mantenerli. Ti posso dire che se fossi un padre povero oggi starei molto peggio. Non tutto viene per nuocere. Ti vorrei dare un altro consiglio spassionato: cerca di guardarti attorno più che puoi, non perdere fiducia in te né la speranza nel genere femminile.  Per quanto sfigato non potevo ritenermi single involontario perché a pochissime sono piaciuto anche io. Lo so che tu sei giovane e pretendi alcune cose. Come cantava Patty Pravo nessuno deve esser solo. Ma ricordati che hai opportunità e possibilità che noi ai nostri tempi non avevamo. Il mondo è diventato più piccolo. Facciamo parte dell’unione europea. Il mondo è diventato più piccolo con internet. Puoi usare il web anche per trovare l’anima gemella. Cerca di sfruttare le occasioni. Non darti per vinto. Non essere troppo moralista: se sei alla disperata ricerca di una donna puoi anche innamorarti di una escort, una ragazza del night, una pornostar. Anche queste donne sono spesso belle e possono avere tutti i requisiti per farti felice. Inoltre a volte ti posso garantire che le donne si concedono se c’è l’atmosfera giusta o se c’è la situazione giusta. A volte alcune ci stanno con chi le sa far ridere. Puoi sempre trovare una crocerossina,  una ninfomane, una col gusto dell’orrido, una anorgasmica, una che si concede per sfinimento o più in là con l’età una alla ricerca di un padre. Insomma non perderti d’animo. Ti posso garantire che tra trenta anni sorriderai delle tue sfighe. Ma ora che ci sei dentro mi raccomando: mantieni una certa distanza emotiva, non far prendere loro il sopravvento, non fare che esse abbiano la meglio. Buona vita e un caro saluto.