Atenei ed Edisu partecipano alle ATP Finals per la prima volta come “sistema universitario del Piemonte” 

Tra le iniziative progettate in sinergia, quattro Talk in Piazza San Carlo su food, innovation technology, sport e green.

Torino, 13 Novembre 2021 

Le istituzioni universitarie del Piemonte parteciperanno per la prima volta come entità unica alle iniziative collaterali del grande evento sportivo dedicato al tennis “Nitto ATP Finals”, in programma nella città di Torino dal 12 al 21 Novembre. 

Edisu, Università di Torino, Politecnico di Torino, Università del Piemonte Orientale e Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo nei mesi scorsi hanno sottoscritto un protocollo d’intesa, che ha sancito una nuova sinergia tra le varie istituzioni accademiche e l’ente regionale per il diritto allo studio universitario,  finalizzato alla promozione e valorizzazione non più dei singoli attori, ma del “sistema” universitario del Piemonte, come concreto volano per la crescita dell’intero territorio regionale. E le ATP FInals rappresentano la prima grande occasione pubblica per ufficializzare questo importante cambio di passo. 

“Play your game, join us” è lo slogan scelto dal sistema universitario piemontese per accompagnare la nuova immagine coordinata – utilizzata per gadget e supporti multimediali – che richiamerà il brand “Campus Piemonte” come elemento grafico distintivo e unitario. Atenei ed Edisu, insieme, saranno protagonisti di quattro talk tematici, in programma i prossimi 14, 16, 17 e 19 Novembre nel “Padiglione delle istituzioni” del Nitto ATP Finals Fan Village, allestito in piazza San Carlo a Torino.

I Talk

FOOD 

14 Novembre h 18 

“Il cibo come relazione”

a cura dell’Università di Scienze Gastronomiche

Il cibo è un vettore di rapporti multipli, che attraversano tutti gli ambiti. Questi rapporti sono tanto di ordine naturale che culturale, hanno a che fare con il mutualismo tra viventi ma anche tra esseri umani. Da questo punto di vista, il cibo come relazione è anche un grande esempio di scambi sociali e politici che hanno forte rilevanza anche in quadro ecologico-economico attuale.

Conduce il dibattito Nicola Perullo, professore di Estetica e pro rettore UNISG.

Partecipano e intervengono: Joseph Laganà, Giona Aime, Mohamed Rida (Edisu Piemonte), Davide Porporato (UNIOPO), Cristian Campagnaro (POLITO), Egidio Dansero (UNITO).

SPORT 

16 Novembre h 20 

“Sport e soft skills per il lavoro”

a cura di Edisu Piemonte

L’attività sportiva sviluppa e potenzia quelle competenze ritenute requisiti fondamentali di accesso nel mondo del lavoro, come ad esempio capacità di lavorare in team, gestione del tempo, determinazione e disciplina.

Lo sport, quindi, diventa parte fondamentale nella crescita personale durante il percorso  Universitario. A testimoniarlo saranno gli invitati speciali di questo talk: studenti e studentesse che praticano discipline sportive a livello agonistico, pur mantenendo alto il livello di performance negli studi. A rappresentare gli atenei nel dibattito, moderato da Walter Rolfo, saranno Paolo Corvo (UNISG), Edoardo Tortarolo (UPO), Enrico Macii (POLITO) e Alberto Rainoldi (UNITO).

Per Edisu Piemonte parteciperanno il Presidente Alessandro Ciro Sciretti e gli studenti atleti Andrea Saggion, Claudia Franzè, Davide Aschieri, Federica Gardella.

GREEN 

17 Novembre h 17 

“Next Generation EU: l’impegno degli atenei piemontesi”

a cura dell’Università del Piemonte Orientale

Carmen Aina, delegata dell’Università del Piemonte Orientale per la Sostenibilità, modera l’incontro in cui sarà raccontato il contributo concreto che il Sistema universitario del Piemonte sta attuando per formare nuove generazioni con competenze trasversali in tema di sostenibilità a partire dal PNRR e dalle finalità dell’obiettivo sostenibile 4 “Istruzione di qualità”. Nel suo intervento, Aina inquadrerà le finalità dell’obiettivo sostenibile 4 e quelli contenuti nel PNRR in tema di Università e Ricerca, per poi presentare le varie attività in ambito sostenibilità messe in atto dall’Università del Piemonte Orientale.

Partecipano e intervengono: Maria Chiara Bellino di Coldiretti Piemonte e Gabriele Catacchio di Stellantis (Edisu Piemonte), Franco Fassio (UNISG), Patrizia Lombardi (POLITO) e Laura Corazza (UNITO).

INNOVATION TECHNOLOGY 

19 Novembre h 17 

“L’IA nella robotica per l’educazione e l’assistenza”

a cura di Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino

L’AI e la robotica sono grandi eccellenze del sistema universitario piemontese. La ricerca in questo campo unisce sempre più in modo virtuoso l’innovazione tecnologica e l’innovazione sociale, affermandosi come parte fondamentale di un modello di sviluppo territoriale. Tra i campi di applicazione, che ormai riguardano gran parte della vita quotidiana, dall’impresa alla salute, di particolare interesse è l’applicazione di AI e robotica nell’ambito del sociale. Il talk discute come le macchine intelligenti possano creare valore aggiunto e migliorare le pratiche nei processi educativi e di apprendimento come nei servizi assistenziali alle persone fragili. Partecipano e intervengono: Silvia Bodoardo (Edisu Piemonte), Maria Giovanna Onorati (UNISG), Tracey Pirali (UPO), Tatiana Tommasi (POLITO) e Vittorio di Tomaso nei panni di relatore e moderatore dell’incontro (UNITO).

Il progetto di orientamento in entrata “Xcorsi”

Edisu Piemonte ha avviato un progetto pilota di orientamento in ingresso, unico in Italia tra i trentasette enti regionali di diritto allo studio universitario, che premia gli studenti meritevoli delle migliori scuole secondarie di secondo grado dello stivale.

Dal 14 al 20 Novembre studenti e studentesse delle classi quinte, provenienti da regioni diverse, avranno modo, grazie all’ospitalità offerta dall’ente, di sperimentare come vive un “fuori sede” tra lezioni e i servizi di grande qualità garantiti da Edisu:  alloggeranno, infatti, nella residenza “Olimpia” a Torino e frequenteranno la mensa sia a pranzo che a cena, oltre a vivere tutti i plus che un campus universitario mette a disposizione dei suoi ospiti, come sport, sale studio e tanto altro. Durante la settimana piemontese, grazie alla collaborazione degli atenei, potranno fare una full immersion di “orientamento” in entrata e, tra le altre cose, conoscere meglio il territorio attraverso la visita guidata delle principali attrazioni culturali regionali. 

Il Presidente di Edisu Piemonte Alessandro Ciro Sciretti: “Siamo orgogliosi di poterci presentare al mondo con la forza di un sistema di grande eccellenza, sia dal punto di vista didattico che da quello dei servizi. Istituzioni che lavorano insieme, unendo i propri punti di forza per essere sempre più attrattive e competitive nel panorama internazionale. Uno sforzo non trascurabile, che sono certo porterà vantaggi a tutto il Piemonte”.

Il Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco: “le ATP Finals rappresentano una grande occasione di visibilità per Torino e per il nostro sistema universitario, quindi sono davvero soddisfatto della collaborazione con Edisu Piemonte e con gli altri Atenei per presentarci con un’offerta coordinata. Solo cooperando e facendo sistema tra Atenei e con tutti i soggetti del territorio, infatti, possiamo pensare di competere a livello internazionale”

Il Rettore dell’Università di Torino Stefano Geuna: “le ATP Finals sono uno straordinario evento sportivo, che porta Torino e il Piemonte sulla ribalta nazionale e internazionale. Sono un’ottima occasione per presentarci al Paese e al mondo con le nostre migliori risorse. L’Università di Torino, insieme agli altri Atenei, si racconta al pubblico delle finali ATP di tennis, ma anche ai media e agli stakeholder, attraverso una ricca e qualificata proposta culturale, pensata per affrontare in chiave divulgativa alcuni temi fondamentali di interesse pubblico. Lo fanno attraverso la valorizzazione delle migliori esperienze di ricerca. Il sistema universitario del Piemonte è forte, qualificato e accogliente. Lo racconteremo anche grazie a questa ottima opportunità”. 

Il Rettore dell’Università del Piemonte Orientale, professor Gian Carlo Avanzi: “la presenza del sistema universitario del Piemonte all’evento internazionale ATP Finals è un fatto positivo che dimostra la volontà degli atenei di pensare al sistema di alta formazione in maniera coesa e organica. I temi della sostenibilità e dell’istruzione di qualità, trattati proprio nel talk coordinato dalla professoressa Carmen Aina, sono cruciali per indirizzare le strategie che definiranno la Società di domani; all’Università del Piemonte Orientale ne siamo così convinti che da gennaio attiveremo il nuovo Dipartimento per lo Sviluppo Sostenibile e la Transizione Ecologica (DISSTE), uno spazio di ricerca multidisciplinare e di didattica innovativa in cui immaginare il futuro e formare nuove generazioni più consapevoli in tema di responsabilità sociale e rispettose del nostro pianeta”.

Il Rettore dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo Bartolomeo Biolatti:

in occasione dell’evento ATP Finals, che vede uniti nel Sistema Universitario Piemontese tutti gli atenei, è un’opportunità significativa poter presentare la nostra offerta formativa, improntata sulla ricchezza e sulla diversità delle culture gastronomiche sia italiane che internazionali”.