” CASA MIA ” di Rosa Cozzi

Buongiorno !…

A volte la malinconia diventa disperazione.

Ma se combatterla  diventa una guerra, 

é meglio discuterci e trovare una soluzione…

” CASA MIA “

Casa mia

era l’angolo felice 

l’eremo pieno di amore,

il davanzale pieno di timo profumato, 

e di erica rosa.

C’era chi mi cercava per carpire 

dal mio cuore le mie emozioni 

ma non erano in saldo.

Però !… 

fa male avere qualcuno nel cuore,

fare finta di non soffrire 

e non poterlo abbracciare.

Ho steso davanti a me

ad una ad una le foto della mia vita,

una epopea da brivido

ho rivisto momenti felici,

e ora la tristezza mi tiene compagnia.

Guardo le stelle in cielo 

e le conto ad una ad una,

quando avrò finito ricomincerò, 

non ci riuscirò mai sono infinite.

Come la vita che fa apparire, 

le rughe sul mio viso,

lungo gli anni 

non riuscirà a fare invecchiare 

quello che ho nel mio cuore.

Prima di partire per il mio lungo viaggio 

metterò in valigia tutte le cose vissute,

e la voglia di non tornare più. . . 

di Rosa Cozzi

 da ” RIFLESSIONI “

legge 22/04/1941/633