Fluire leggera
in un solco di luna che irradia la terra
e rispecchiarsi dove il fiume s’infiora
a frantumare il buio della sera
in un chiaro di luce che illumini il mare
in una magia ammantata
di bellezza e di silenzio
dove solo la risacca suona melodia.

Vivere e respirare nella beltà della natura
in una pace che a rimarcarla
lascia tracce auliche dentro noi
di morbida poesia
che porta a divagare su immagini
soavi e leggiadre in accordo d’armonia,

musica segreta che percepisce un’anima
assetata di preghiera
a fugare ombre e dolore
fluttuante recondito nell’aria
e che poi tangibile si posa
arroccandosi in inespugnabile fortino
e dalle sue crepe invia strali
tali da far rabbrividire il mondo.

@Grazia Denaro@

https://graziadenaro.wordpress.com/