Circola in questi giorni la notizia, diffusa anche dall’avvocato Polacco, secondo la quale la Corte Costituzionale, in una recente sentenza (la n. 213/2021), avrebbe stabilito che l’eventuale proroga dello stato di emergenza Covid-19 oltre il 31 dicembre 2021 sarebbe “intollerabile” e quindi illegittima. Abbiamo analizzato la sentenza per comprendere meglio di cosa tratta.

Per chi ha fretta

  • La sentenza della Corte Costituzionale non dichiara incostituzionale alcuna legge, anzi rigetta tutte e 7 le questioni di legittimità costituzionale proposte dai giudici rimettenti (Trieste e Savona).
  • Da nessuna parte la Corte affronta il tema della legittimità della proroga dello stato di emergenza, dato che l’oggetto del giudizio verte sulla presunta illegittimità costituzionale del blocco degli sfratti per morosità, per violazione del principio di uguaglianza e del diritto di proprietà.
  • La Corte si limita a lanciare un “monito” finale al legislatore, sostenendo che, benché la proroga del blocco degli sfratti fino al 31/12/2021 sia ragionevole in funzione della situazione in essere, una ulteriore proroga di quella specifica misura risulterebbe eccessiva e intollerabile per i proprietari degli immobili, invitandolo quindi a non prorogarla ulteriormente per il 2022.

Leggi tutto su: Sorgente: No! La Corte Costituzionale non ha dichiarato illegittima la proroga dello stato di emergenza – Open