Ti ha portata novembre. Quanti mesi
dell’anno durerà la dolceamara
vicenda di due sguardi e di due voci?
Se io avessi una leggenda tutta scritta,
direi che questo tempo che ci sfiora
ci appartiene da sempre. Ma non sono
che un uomo tra mille e centomila,
ma non sei
che una donna portata da novembre,
che un mese dona e un altro ci saccheggia.
Sei una donna,
che oggi tiene un naufrago impaziente;
dimmi tu
sei scoglio
o continente?

LUCIANO ERBA

Poesia strana e insolita per un poeta di solito chiaro e cristallino. La donna portata da novembre è misteriosa e quindi affascinante; il poeta vorrebbe trattenerla, ma non ci riesce; per questo motivo si sente ‘un naufrago impaziente’.