Come ogni anno in questa stagione, è tornata l’influenza. Tra febbre, raffreddore, dolori alle ossa e mal di testa diventa sempre più difficile distinguere i sintomi influenzali da quelli provocati dal Covid-19. Infatti, i sintomi sono spesso molto simili, quando non addirittura identici. Ma, allora, come fare a capire se si è in presenza del Sars-Cov2 oppure no?

© Fornito da Signo

Gli esperti hanno sottolineato che con le varianti del Sars-CoV-2 il virus ha perso i suoi tratti distintivi, cioè la mancanza di gusto e olfatto, che ormai si verificano con meno frequenza. Così è sempre più difficile riconoscere il Covid-19 senza effettuare un tampone. Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco “se ci si trova alle prese con un solo sintomo come raffreddore o mal di gola, oppure solo febbriciattola, potrebbe essere un normale sintomo para-influenzale. Quindi tra Covid e influenza è possibile fare confusione. In linea di massima direi che con un solo sintomo, vale a dire febbre o naso chiuso, non dovrebbe trattarsi di Covid“.

“Soprattutto poi se si tratta di sintomi respiratori”, ha aggiunto Pregliasco, 2conviene ragionare per fattori di rischio se si vive con persone anziane, con familiari a rischio o se si tratta di un bambino che frequenta la scuola, è meglio fare il tampone per sapere come comportarsi”.

Continua su: Sorgente: Covid: i sintomi sono sempre più simili a quelli dell’influenza. Come capire se si è contagiati