Guarda, il freddo è solo
liquido
non raggrumato
il suo corpo
guizzante si versa
per casa
cerca ancora impronte
e un tozzo di pane
umano
caldo come un bacio
Vuole la pelle ma
non teme morte né l’imbarazzo
di Dio:
teme che non ci sia nessuno a
seppellirlo

Adesso sta gocciolando
in aria
dentro un’ allarmata
ragnatela
sotto il divano


manca di gravità.