UNICEF: Nuova sede e tanti progetti

Alessandria: Buongiorno a tutti, eccoci, trasferite nella nuova sede di Via San Lorenzo 99 (ex mercato coperto), siamo molto orgogliose e cogliamo l’occasione per ringraziare quanti ci hanno aiutate, soprattutto l’architetto Chiara Fornaro, se la sede è bella il merito è tutto suo

il giorno 20 novembre (sabato)  open day, saremo aperte dalle 10.00 alle 18.00 per tutti coloro che vorranno venire a trovarci

Lunedì 22 alle ore 10.30 Sua Eccellenza il Prefetto di Alessandria verrà nella nostra sede accompagnato dalle autorità alessandrine

Sabato sera (20 novembre) troverete uno dei monumenti alessandrini illuminato di blu (UNICEF GO BLU), per ricordare l’anniversario (20 novembre 1989) della ratifica da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della “Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza”

Intanto è partita la quarta edizione della “Pigotta Sospesa”, teniamo le dita incrociate.

La terza edizione (2020), nonostante i problemi e le chiusure, aveva dato un ottimo risultato e finalmente siamo riuscite a consegnare Pigotte, quaderni, matite e giochi al CISSACA, alla Casa di Quartiere, a ME.DEA e ad un’altra associazione che fa sempre capo al CISSACA

Abbiamo ricordato a tutti che noi dell’UNICEF ci siamo limitate a consegnare questi doni che, bisogna sempre ricordare, sono un regalo della cittadinanza tutta che, con generosità, ha reso possibile rallegrare qualche bimbo della nostra città.

A dicembre metteremo il solito banchetto in Piazzetta della Lega, ma potrete trovarci in Via San Lorenzo, noi speriamo di riuscire a tenere aperto tutti i giorni, al mattino dalle 10.00 alle 12.00 e al pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00

L’UNICEF ha un grande compito: la difesa dei minori, la garanzia dei loro diritti, il loro diritto alla sopravvivenza in tutto il mondo.

Noi, tutta la grande famiglia dell’UNICEF, sparsa in tutto il mondo, possiamo aiutare, raccontando ciò che accade in paesi lontani dal nostro e raccogliendo fondi perché questa missione, che dura dal 1946, possa continuare.

Ringrazio tutti coloro che continuano a sostenerci

Paola Golzio