Oggi vogliamo raccontarvi la storia del giovane Tomal, che ci insegna quanto sia importante credere nei propri sogni e desiderare un futuro migliore.

🧒Tomal è un giovane ragazzo Rohingya, scappato insieme alla sua famiglia dal Myanmar 🇲🇲 per sfuggire a violenze e persecuzioni. Come altri 900 mila rifugiati Rohingya vive in Bangladesh 🇧🇩, nel campo rifugiati di Cox’s Bazaar.

Lo abbiamo conosciuto presso il nostro Child Friendly Space, uno degli spazi in cui diamo supporto psicosociale ai bambini e alle bambine che vivono in situazioni di emergenza. Tomal passa la maggior parte del suo tempo libero a leggere per realizzare il suo sogno: diventare giornalista e vincere un Premio Nobel! Osserva e legge qualsiasi cosa gli capiti sotto gli occhi o tra le mani e sta studiando autonomamente diversi stili di scrittura. Con il nostro aiuto, ha già messo in pratica le sue capacità di reporter intervistando la sua amica Jannat, con interessanti domande sui suoi sogni e speranze. 😄

✍Vuole diventare giornalista per raccontare al mondo la storia della popolazione Rohingya e la difficile situazione che stanno vivendo. Le condizioni di vita nei campi rifugiati sono estremamente precarie e i bambini sono incredibilmente vulnerabili e esposti a gravi malattie. In Bangladesh supportiamo tantissimi bambini e bambine Rohingya con attività di nutrizione🥣, salute🩺, accesso all’educazione🎒 e ai servizi igienici🧼 per proteggerli e supportarli in situazioni di emergenza come questa.

Tomal ha solo 14 anni, ma ha un’aria molto matura per la sua età, con idee chiare per il suo futuro e per quello dei suoi coetanei e amici: “Lottare per un futuro migliore vuol dire anche lottare per dare ai bambini Rohingya un’istruzione di qualità. Più i ragazzi saranno istruiti, più la nostra società sarà in grado di migliorare”. 💬

Ogni giorno ci facciamo ispirare da storie come quella di Tomal. Gli auguriamo di raggiungere i suoi obiettivi e di non smettere mai di sognare in grande, con la speranza che presto possa tornare nel suo paese in sicurezza e con dignità, insieme a tutti i rifugiati Rohingya del Myanmar. ❤

Foto di Allison Joyce / Save the Children