Monitor Italia: Pd primo partito, Lega sempre dietro a Fdi. Centrodestra in vantaggio

partiot democratico

Tutti i dati del sondaggio Dire-Tecnè realizzato il 26 novembreCondividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print

PD RESTA PRIMO PARTITO, LEGA SEMPRE DIETRO FDI

Il Pd si conferma primo partito per il 20,3% degli intervistati, invariato rispetto alla scorsa settimana. Alle sue spalle Fratelli d’Italia con il 19,9%, stessa percentuale di sette giorni fa, terza sul podio la Lega con il 18,3%, cedendo uno 0,1% rispetto alla precedente rilevazione. Resta giù dal podio il Movimento 5 Stelle con il 15,9% (-0,2%). Seguono tutti gli altri: Forza Italia al 7,7% (+0,1%), Azione al 3,7% (-0,1%), Italia viva al 2,4% (+0,1%), Articolo 1 al 2,1% (+0,1%), Europa verde al 2,1% (+0,1%), Sinistra italiana al 2,1% (+0,1%), Più Europa all’1,5% (-0,1%). Tutti gli altri insieme fanno il 4%. È quanto emerge dal sondaggio Dire-Tecnè realizzato il 26 novembre.

monitor italia

CENTRODESTRA AL 47,1%, CENTROSINISTRA AL 40,4%

Lievissimo incremento del centrodestra, posizione invariata per il centrosinistra. Il centrodestra è scelto dal 47,1% degli elettori, il centrosinistra sempre dal 40,4%, a dividere gli schieramenti 6,7 punti. Nel dettaglio il 47,1% degli italiani voterebbe per il centrodestra composto da FdI, Lega, FI, CI, Udc. Alla coalizione di cui fanno parte Pd, M5S, Art.1, EV, andrebbe il 40,4% delle preferenze. Azione, Italia viva e Più Europa insieme raccolgono il favore del 7,6% degli intervistati (-0,1%).

PER MATTARELLA FIDUCIA AL 74,8%

Lieve calo per la fiducia degli italiani nei confronti del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che passando dal 75,1% del 19 novembre al 74,8% del 26 novembre cala dello 0,3% rispetto alla scorsa settimana. Dallo scorso febbraio la fiducia nei confronti di Mattarella non è mai scesa sotto il 70%.

monitor italia

CONSENSO PER DRAGHI SCENDE DA 64,6% A 64,1%

La fiducia degli italiani in Mario Draghi resta alta ma perde uno 0,5% in una settimana, passando dal 64,6% al 64,1%. Draghi è sopra il 64% dallo scorso 2 luglio.

monitor italia

FIDUCIA NEL GOVERNO CALA AL 53,5% (-0,3%)

La fiducia del governo è in leggero calo e si assesta al 53,5% con un -0,3% nell’ultima settimana (sette giorni prima era al 53,8%). Quello attuale è un livello vicino a quello toccato a fine giugno scorso.

monitor italia