MANOVRA AL.VIA 2021

CONTRIBUTO TARI SU UTENZE NON DOMESTICHE E FASCE DEBOLI

 

Il Consiglio Comunale, nella seduta del 23 novembre, ha approvato la manovra AL.VIA bis 2021, che prevede l’erogazione di contributi in favore delle utenze TARI maggiormente colpite dalla crisi economico-sociale causata dall’emergenza sanitaria.

La misura, illustrata dall’Assessore alla Programmazione Finanziaria e Bilancio Cinzia Lumiera, prosegue la realizzazione del piano AL.VIA del 2020, con il quale erano state adottate le prime misure necessarie per il contrasto degli effetti generati dalla pandemia da Covid-19, attraverso una griglia di provvedimenti amministrativo-economici messi in atto per fronteggiare le difficoltà delle imprese e delle famiglie.

I destinatari del provvedimento attuale appartengono a due categorie distinte:

  • utenze non domestiche relative a: musei, scuole, associazioni; teatri, cinema; impianti sportivi; alberghi con ristorante; alberghi senza ristorante; agenzie di viaggio; negozi di abbigliamento, calzature, librerie; negozi di tende e tessuti; parrucchieri, estetiste; ristoranti; mense, birrerie; bar, caffé, pasticcerie; discoteche e night club.
  • utenze domestiche intestate a utenti a basso reddito.

 

Nello specifico, le agevolazioni previste sono:

 

a) contributo a copertura della terza rata, a tutti gli esercizi appartenenti alle suddette categorie che sono stati obbligati, in base ai decreti relativi all’emergenza sanitaria, alla chiusura dell’attività principale.

b) contributo a copertura dell’avviso di pagamento 2021 intestato agli utenti che hanno presentato ISEE con valore fino a € 8.000,00.

 

L’investimento previsto ammonta a € 685.282,28, per le utenze non domestiche e a € 117.153,58 per le utenze domestiche intestate alle famiglie a basso reddito.

 

 

“La crisi economica legata alla pandemia purtroppo continua a far sentire i propri effetti soprattutto sulle categorie più deboli, quindi l’Amministrazione comunale ha ritenuto doveroso utilizzare i Fondi Ministeriali ricevuti per il 2021 per intervenire a favore di chi più ha sofferto durante questo periodo così difficile – dichiara l’Assessore al Bilancio, Cinzia Lumiera –. Le attività economiche costrette a chiudere durante il lockdown, dopo aver usufruito, grazie al nostro intervento precedente, di una riduzione della parte variabile della TARI 2021 pari al 23%, ora vedono l’azzeramento dell’ultima rata. Chi avesse già provveduto al pagamento in un’unica soluzione vedrà rimborsata la quota relativa all’ultima rata. Non dimentichiamo naturalmente le famiglie, soprattutto quelle più disagiate: per i redditi più bassi, laddove è già presente una riduzione del 60%, andiamo ad azzerare anche il restante 40%, aiutando così in modo concreto i cittadini che effettivamente si trovano in difficoltà”.

 

“Continua AL.VIA, il programma di agevolazioni e supporto alle attività economiche locali che sono rimaste chiuse nel periodo del lockdown – commenta l’Assessore al Commercio e Marketing Territoriale, Mattia Roggero. L’Amministrazione comunale ha deciso di destinare i fondi a disposizione per un’ulteriore riduzione della TARI rispetto a quanto già era stato fatto in precedenza, nel primo semestre dell’anno, procedendo di fatto con un sostanziale abbattimento del tributo. Questa riduzione è una delle azioni che più ci erano state richieste dalle Associazioni di Categoria e dagli stessi operatori del settore”.