Carlo Baviera

Per gli amici di Casale Monferrato, l’inizio di dicembre porta sempre alla mente momenti dolorosi. Ricordi di proficuo impegno e di persone care che ci hanno preceduto nella nuova dimensione che ci toccherà al temine della vita terrena.

Il primo di dicembre ricorre l’anniversario (questo è il settimo) della morte di Riccardo Coppo, il Sindaco mai dimenticato dai casalaschi e dai monferrini, per la sua umanità, la sua cultura soprattutto “contadina”, la sua concretezza, il suo coraggio di fronte a tante emergenze.

Mentre il giorno successivo (2 dicembre) ricorre il venticinquesimo anniversario della morte dell’altro grande concittadino: Paolo Ferraris. Di lui in queste settimane si è molto parlato in seguito ad una discutibile scelta pubblicitaria che porta ad affiancare il marchio dello sponsor alla denominazione del Palazzetto a lui intitolato; e conseguentemente ad offuscarne la memoria per l’uso che articoli, titoli di giornali, e radiocronisti adotteranno nella vulgata comune. Un affronto e una indelicatezza che già molti hanno rilevato, chiedendo di annullare la decisione (con la nascita anche di un Comitato per il PalaFerraris).

Al di là di queste misere vicende, Paolo merita in questa ricorrenza di essere non solo celebrato, ma soprattutto di essere riportato all’attenzione della sua città. La memoria è uno degli elementi che formano e alimentano le comunità: e Paolo Ferraris appartiene alla storia di questo territorio, perciò il suo impegno, il suo esempio, le realizzazioni che ha contribuito a concretizzare, le sue intuizioni devono essere riproposte e valorizzate; non per spettacolarizzare ciò che è stato, per riportare indietro l’orologio della storia, ma perché non si perdano e non si dimentichino determinazione, lungimiranza, coerenza, capacità di collaborare e di programmare, disponibilità ad ascoltare le persone e rappresentarne le necessità che Paolo (e con lui altri amici) hanno sempre messo a disposizione nell’impegno pubblico.

Continua a leggere su:

https://appuntialessandrini.wordpress.com/2021/12/04/25-paolo-ferraris-impegno-coerenza-programmazione/