I prezzi di benzina e del diesel stanno scendendo con gran sollievo per il portafoglio. Il merito di questa inflessione a nostro favore è del ribasso dei costi dei derivati del petrolio provocato da un cambiamento delle quotazioni. Per ora gli automobilisti non hanno notati importanti cambiamenti ma minime variazioni. Vediamo meglio le tariffe attuali mentre speriamo che la differenza tra prima e adesso si faccia più evidente in modo tale da aumentare il risparmio.

Eni durante la settimana in atto ha applicato una riduzione di un centesimo a litro sia per la benzina che per il diesel. Un centesimo in meno rispetto alla diminuzione relativa al GPL della settimana passata. Il Gruppo API si è dato più da fare abbassando le tariffe del carburante di 1,5 centesimi a litro. Se da ENI, dunque, il costo della benzina a litro è di 1,758 per il self e di 1,958 per servito, presso il Gruppo API le cifre sono di 1,747 euro al litro per il self e 1,919 per il servito.

Esso propone agli automobilisti cifre inferiori. Presso il distributore è possibile mettere benzina con 1,744 euro al litre con il self e 1,894 con il servito. Scendono ancora alla Tamoil dove la benzina si paga 1,736 euro per il self e 1,818 euro al litro per il servito. Q8, poi, propone 1,739 euro al litro per il self e 1,918 per il servito mentre alle autopompe senza logo è possibile fare benzina con 1,731 per il self e 1,782 per il servito.

Per maggior informazioni

Fonte web