Si trasmette il comunicato stampa del Co-mune di Novi Ligure (Consiglio Comunale del 7 dicembre 2021).

Comunicato Stampa

Consiglio comunale del 7 dicembre 2021

Il Consiglio Comunale svoltosi martedì 7 dicembre si è aperto con la surrogazione, approvata all’unanimità, della dimissionaria Barbara Garrone con il nuovo Consigliere Andrea Pelanda. Successivamente la Consigliera Eleonora Gatti ha tracciato un ricordo affettuoso dell’Ingegner Francesco Melone, recentemente scomparso, grande cultore della storia locale che ha contribuito a tramandare la tradizione e la cultura novese. Alle parole della Consigliera Gatti si è associato anche Rocchino Muliere, il quale ha ricordato l’ultima apparizione pubblica dell’Ingegner Melone in occasione delle celebrazioni del 4 novembre.

Diverse le questioni affrontate durante le comunicazioni iniziali. Per quanto riguarda la vicenda del Csp (Consorzio Servizi alla Persona) a seguito delle dimissioni del direttore e di tre componenti del consiglio di amministrazione, il Sindaco ha informato che è stato deciso di convocare al più presto l’Assemblea dei Sindaci per affrontare la situazione. In quella sede – ha precisato il Sindaco Gian Paolo Cabella – potremmo prendere atto che il cda non ha più i numeri per proseguire e provvedere a nominarne uno nuovo, sperando che in questo modo il direttore possa ritirare le dimissioni. Un’altra soluzione potrebbe essere una dichiarata sfiducia nei confronti di tutto il cda e il conseguente rinnovo dello stesso da parte dell’Assemblea.

Il Consigliere Marco Bertoli, inoltre, ha posto l’accento sulle voci riguardo possibili dimissioni del Comitato Sport in Novi e ha invitato il Sindaco e la Giunta comunale ad adoperarsi per evitare tale eventualità, che avrebbe ripercussioni negative per tutto il movimento sportivo cittadino.

La seduta è proseguita con l’approvazione dell’adesione del Comune di Novi Ligure alla Fondazione Slala – Sistema Logistico del Nord Ovest d’Italia. Il Vice Sindaco, Diego Accili, ha spiegato che oltre all’adesione il Comune di Novi chiederà anche un rappresentante all’interno del cda della Fondazione. L’intenzione è quella di contribuire a determinare le scelte strategiche nell’ambito dello sviluppo logistico, della mobilità e della formazione del personale sul territorio. Il provvedimento è stato approvato con 12 voti favorevoli e 4 contrari (Democratici per Novi). Nelle dichiarazioni di voto il Consigliere Muliere ha spiegato che il voto contrario del gruppo è dovuto al fatto che nella delibera di adesione non viene citata tra gli obiettivi prioritari la riqualificazione dello scalo merci di Novi San Bovo.

Su questo argomento il Sindaco è intervenuto per precisare e ricordare a tutti quale sia sempre stato l’atteggiamento della maggioranza, decisamente contraria al passaggio della linea AC/AV in città e le relative implicazioni dello scalo di San Bovo.

All’unanimità è stato espresso parere favorevole all’iscrizione della Pro Loco Parco Castello all’albo delle Associazioni Turistiche Pro Loco. Il provvedimento consentirà all’associazione novese di poter accedere a contributi regionali per finanziare progetti di promozione e valorizzazione del territorio.

Successivamente il Consigliere Muliere ha presentato l’interrogazione sui rapporti tra Amag e Gestione Acqua, argomento già oggetto di confronto nel corso della seduta del 30 settembre scorso. Nel merito il Sindaco ha precisato che attualmente la situazione è in una posizione di stallo per cui bisognerà richiamare Utiliteam per vedere riconosciuto il credito vantato da Gestione Acqua nei confronti di Amag e Comuni Riuniti Belforte oppure concordare un’altra formula.

La riunione si è conclusa con tre deliberazione in materia urbanistica illustrate dal Sindaco e approvate all’unanimità.

La prima riguardava alcune modifiche al regolamento edilizio comunale. Tra i vari punti contenuti nella deliberazione, peraltro molto complessa e già esaminata in sede di Commissione Urbanistica, rientra l’ampliamento degli interventi esclusi dal parere della commissione edilizia. In estrema sintesi l’obiettivo è quello di semplificare e accelerare le pratiche per le concessioni. La seconda riguardava una modifica della deliberazione del Consiglio Comunale 48/2021 relativa all’edilizia residenziale pubblica per l’adeguamento all’articolo 22 bis della legge 108/2021.

Con la terza, infine, è stata introdotta una modifica al polo industriale nord ovest, in base alla legge regionale 56/77, per andare incontro alle esigenze di produzione dell’ azienda North Africa Connection s.r.l., meglio conosciuta come Vectorys.

Dal Palazzo Comunale, 9 dicembre 2021

L’Ufficio Stampa