Si veste a festa la città nell’attesa del Natale:

accende luci sfavillanti a illuminare notti

d’ombra e colorare i sogni perduti nelle

sabbie  mobili di prospettive tradite.

Gli oggetti della seduzione satelliti nell’orbita

dell’illusione prospettano fatue allegrie

di possesso confezionate in carta lucida

da scartare con gli occhi già volti ad altro.

Nella frenesia degli acquisti e dei dolci

che addolciscono pene e confondono

sorrisi stampati si diventa attori

 saliti palcoscenico della recita

della felicità  da postare sui social.

Eppure il regalo più vero,quello a cui non

so rinunciare mai non si acquista,

 non è esposto in  vetrina in bellavista:

è avere vicino chi amo e sentire il calore

di mani e di abbracci da avvolgere

intorno al cuore,piano,senza troppo

rumore come un dolce da gustare;

è sapere di avere un posto riservato

nel banchetto delle emozioni vere.

Photo by Elina Fairytale on Pexels.com