Momenti poetici: Ti dono una tela bianca, Marina Donnarumma

Iris Always

Ti dono una tela bianca,

puoi dipingere,

acquerelli o tempera e pennelli.

Guardami e dipingi,

le mie linee falle morbide 

e curve come colline.

Il mio corpo del colore del miele,

come la tua,

di pelle.

Chiudi gli occhi,

immagina il mio ventre 

e la lunghezza delle gambe,

le caviglie sottili

e i piedi

che vogliono sempre danzare.

Ora i miei occhi.

Ti prego non farli tristi!

Mescola pigmenti di blu e magenta,

figlia di Taumante

e dea dell’arcobaleno.

I miei occhi devono sorridere

E di stupore.

Ci pensa già la vita a negarmi il sorriso.

Lo sai io sorrido, sorrido nonostante.

Ecco cosi!

La mia bocca falla come se fosse stata

Appena baciata,

umida di baci e sbavata di rossetto.

Manca la rosa!

La rosa rossa,

la sola che mi hai regalato.

Si va bene,

mettila nei miei capelli

spettinati dall’amore

e i petali che cadono giù

come grumi di sangue.

Adesso manca una cosa,

la più importante

e serve tanto spazio.

Il mio cuore!

Disegnalo grande,

grandissimo,

sanguinante,

pieno d’amore e di rossa tempera.

Iris G. DM