“ ALBA ”

Luna fredda d’autunno,
casta,
eterea,
temeraria.

Ombre anemiche,
cielo confuso,
nebuloso.

Porte serrate,
gente che dorme,
città assopite.

Notte che lentamente
se ne va,
per lasciare spazio
alla potenza attrattiva
ed irresistibile dell’alba,
che,
finalmente,
schiude gli occhi
al risveglio,
e
con la sua magica luce,
e il suo splendore,
si esalta,
s’incensa,
si spoglia,
e si apre nuda alla vita.

Lucca, 17 dicembre 2021.
Autore: Paolo Penna Sgandurra.
Tutti i Diritti Riservati.
Nella foto: Opera di Adriano Galasso.