L’umana domestica: episodio 7

Gaia scendi dal tavolino.
-Shhhh! Mi sto concentrando.
-Sul tavolino?
-Sì, sto raggiungendo l’illuminazione, mi sto mettendo in contatto con i miei chakra, sono molto vicina a zzzzz, zzzzz
-Ma… ti sei addormentata?
-Come? Cosa? No, no, illuminazione, chakra, roba così. Inoltre zzzzzzz, zzzzzzzz….
-Dormi di nuovo!
-Cosa? Chi è stato? Dov’è andato il topo?
-Topo?
-Il topo, scusa, sì intendo il mio animale guida che illumina la via oltre le avversità.
-Stavi sognando?
-Ero in trance.
-Dormivi.
-Meditavo.
-Russavi.
-Riflettevo.
-Sbavavi.
-Espellevo tossine. Ormai sono al di sopra dei bisogni terreni
-Allora il tonno non lo vuoi.
-Il tonno è cibo per l’anima quindi ti prego di prepararlo e servirmelo su un letto di rucola fresca di orto.
-Sarà anche cibo per l’anima ma hai messo su un sederone a forza di nutrire l’anima.
-Non è grasso, è benessere. Ma cosa vuoi saperne tu che pesi 25kg con la canottiera sudata. La via ascetica ti è preclusa ma sei fortunata.
-Ah sì?
-Certo! Puoi servire e riverire me, se eseguirai i miei ordini vedrai che ti si apriranno le porte del paradiso ma prima…
-Prima?
-Prima apri le porte del frigo e dammi del tonno porca zozza!

https://www.facebook.com/100063379711029/posts/276825947773394/?sfnsn=scwspmo