E’ ancora presente

nel cuore e nel cielo

il dolce ricordo

di un dolce mistero,

perchè questa notte

sia bella o piovosa

di certo dal camino

arriva qualche cosa.

Si narra che da un tempo

poi non tanto lontano

volasse come stanotte

un essere strano,

che vola tranquilla

su una scopa in saggina

che veste alla moda

ma non Parigina,

si dice sia brutta

ma poi non è vero

è soltanto una nonnina

e non è rilevante,

porta sulla sua spalla

un sacco di regali

che possono essere diversi

e anche tutti uguali.

La chiamano Befana

dall’Epifania,

mentre tre magi ricchi

portavano i loro doni

a un solo bambino,

lei porta umili cose

a ogni piccolino,

rendendo assai felici

e con tanta speranza

anche i genitori

che la salutano con eleganza.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web