Photo by Scott Webb on Pexels.com

Cesare Moceo: Padre, è già Cielo ?

Leggo che i contagi aumentano vertiginosamente… e allora mi chiedo…

Padre, è già Cielo ?

 Tra le macerie dei giorni,  

 sublimità miste 

 di sacro e profano, 

 sento mescolarsi nell’anima

 alla bruma del mio tramonto,

 mentre la mente 

 resta aggrovigliata nei pensieri,

 divenuti sepolture eterne 

 di martìri patiti

 dove ancora arde

 qualche piccola fiammella, 

 intenso fuoco di spirito celeste

 che invade silente il mio sentire.

 E così amo il mio vivere

 in tutto il suo Essere,

 rifugiato in quel seno

 con la sua spontaneità materna

 e con la sua luce feconda, 

 abbagliante di concordia.

 .

 Cesare Moceo vecchio ragazzo del 53

 Poeta di Cefalù destrierodoc 

 @ Tutti i diritti riservati